Johnny Depp, Nosferatu degli anni 70, ma con caratteristiche universali!


Johnny Depp si dà al vampirismo, sotto l’egida di Tim Burton, il genio visionario che l’ha artisticamente adottato. Ne è passata di acqua sotto i ponti dal Nosferatu di Murnau del 1922. L’orrorifico vampiro è ormai un romantico gentiluomo, vuoi scultoreo, vuoi grottesco, ma pur sempre relativamente innocente rispetto all’immagine prettamente demoniaca d’inizio novecento. Tim Burton tuttavia recupera il lato macabro della vita di un vampiro, mischiandolo, come solo lui sa fare, ad un abile vena parodica, ben interpretata da Depp, alias Barnabas Collins, incallito seduttore, venuto da un tempo che fu. Una strega lo spedisce, infatti, negli anni 70, anni che egli scopre, con le sue innovazioni e migliorie, come un bambino spaesato e dunque buffo, pur rispecchiando il suo predecessore telefilmico, del tutto tenebroso.

Johnny Depp, Nosferatu degli anni 70, ma con caratteristiche universali!

Una nuova favola romantica-dark che non ci risparmia fantasmi e malefici! Il vampiro dell’era Twilight, romantico ed altamente umanizzato, torna ad “intingersi” nel trucco per mostrare un vena anni 70 più cupa e nostalgica, ma non per questo meno ilare. Barnabas, da seduttore fiero, si ritrova un estraneo in un mondo di diavolerie che non sa riconoscere e solo il suo tono aulico stona, simpaticamente, con le abitudini di un’epoca ai suoi occhi moderna!

Johnny Depp, Nosferatu degli anni 70, ma con caratteristiche universali!

Nonostante gli anni passino ed i vampiri cinematografici si evolvano, “in meglio”, essi mantengono sempre delle caratteristiche “di genere” imprescindibili! Quali?

-Un vampiro teme la luce. Il sole può, infatti far liquefare il bel vampiro o trasformarlo in un’eterna ed imperitura statua di pietra!

-Un vampiro non teme l’invecchiamento! Può aver vissuto secoli, ma la sua pelle resta morbida come quella di un bambino! Beati loro? Ma la giovinezza ha un prezzo…

– Un vampiro non appare negli specchi! Barnabas non fa eccezione, tuttavia quasi tutti i Vampiri cinematografici non possono darsi “un po’ di correttore alle occhiaie” specchiandosi!

– Un vampiro è un vero playboy! Certo, seduce perché ha un secondo fine, diabolico, ma è pur sempre un amante delle donne belle e giovani e del loro “collo prelibato”!

Johnny Depp è un vampiro credibile?

 

Johnny Depp, Nosferatu degli anni 70, ma con caratteristiche universali!

Continua: Dark Shadows: Johnny Depp vampiro succhiasangue anche per Fangoria!