Hokuto Musou: perché non pensare a un nuovo film su Ken il Guerriero?

Milioni di persone nel mondo stanno battezzando questo 2010 come la rinascita del mito di Ken il Guerriero, personaggio dei fumetti giapponesi ideato nel 1983 dalla penna di Buronson e Tetsuo Hara:

la pubblicazione del videogioco Fist of the North Star (titolo originale: Hokuto No Ken Musou), prodotto dalla Tecmo Koei, è ormai imminente, fissata per questa estate in Europa dopo le uscite in Giappone e negli States.

Dopo oltre 20 anni gli appassionati dell’uomo dalle sette stelle avranno finalmente la trasposizione che sognavano.

Il videogioco di Ken il Guerriero, del quale trovate una succulenta cine-clip a fine articolo, sarà disponibile per piattaforma Xbox 360 e Playstation 3. Non si tratta del primo spin off per console della serie manga e tv (in passato c’erano stati il picchiaduro a scorrimento Last Battle, per Sega Mega Drive, e quello a incontri Hokuto No Ken, per Super Nintendo).

Gli appassionati di cinema e videogiochi, allora, si chiedono perché non sia lecito sognare una trasposizione al cinema di Hokuto No Ken – Fist of the North Star, che magari faccia dimenticare il bruttissimo film del 1995 diretto da Tony Randel, ormai divenuto un insulto trash alla saga di Ken.

httpv://www.youtube.com/watch?v=boawe1SzCaQ

Quali sono i motivi che spingerebbero alla produzione di un film su Ken il Guerriero? Innanzitutto si potrebbe sfruttare lo scontato successo del nuovo videogioco in uscita quest’anno, riprendendone magari la trama e lavorando su una sorta di spin-off al quadrato.

In più, il tema dell’apocalisse in questi anni è tema principe delle produzioni di Hollywood: un film del genere non avrebbe fatica a collocarsi nel filone del disaster movie, essendo la storia di Ken il Guerriero ambientata in un presente post-apocalittico non tanto distante dalle catastrofiche ambientazioni di kolossal come 2012.

Una recente pellicola a tema apocalisse umana come The Book of Eli (Codice: Genesi) è stata sceneggiata dallo scrittore Gary Whitta, che ha affermato di essersi ispirato alle storie di Ken il Guerriero e Mad Max per buttare giù lo script. A dimostrazione che il concept originale di Buronson e tetsuo Hara avrà ancora vita lunga nelle narrazioni del terzo millennio.

hokuto no ken mosou

Magari, il film su Ken il Guerriero – Fist of the North Star non dovrà essere necessariamente in “carne e ossa” (si pensi allo scempio di Dragon Ball Evolution…). I produttori potranno pensare ad un film in computer grafica, realizzando magari le visioni di Hideo Kojima (ideatore della saga di Metal Gear Solid) e della stessa Sony Computer Entertainment, che negli ultimi anni hanno parlato di “incontro tra cinema e videogiochi che comincia dalla produzione”: con gli stessi investimenti dei videogame di nuova generazione, ormai autentici prodotti cinematografici, si possono preparare produzioni per il cinema di consumo soddisfacendo la multimedialità dei titoli per console.

Non dimentichiamoci infine che un lungometraggio su Ken il Guerriero uscì nelle nostre sale lo scorso 4 luglio 2008, incassando quasi 700’000 euro con una distribuzione a dir poco striminzita (poche decine di copie in Italia). Si trattava di Ken il Guerriero – La Leggenda di Hokuto, primo di una serie di lungometraggi usciti poi in dvd per rivisitare la storia originale in 6 nuove puntate.

httpv://www.youtube.com/watch?v=R0giOj-HNuw&feature=player_embedded