Giovane e Bella, il film sull’adolescenza di François Ozon

Giovane e Bella, il nuovo film di François Ozon, si prepara a sbarcare nelle nostre sale giovedì 7 ottobre. Come aveva già fatto per 5×2, il regista torna a suddividere la storia in capitoli, ma questa volta è il succedersi delle stagioni (dall’estate alla primavera) a scandire il tempo e il passaggio dall’adolescenza all’età adulta di Isabelle, interpretata da Marine Vacth.

Isabelle ha da poco compiuto 17 anni e non le manca nulla. È una bella ragazza e sia la madre (Géraldine Pailhas) che il patrigno (Frédéric Pierrot) fanno a gara a chi la vizia di più. Ha anche un fratello più piccolo, con cui va d’amore e d’accordo. Durante l’estate al mare perde la verginità con un ragazzo un po’ più grande di lei, ma l’esperienza non è stata soddisfacente, così quando torna a casa a Parigi, per uno strano meccanismo mentale, decide di prostituirsi.

Né i soldi, né la noia sono la molla che le fa scattare il desiderio di vendere il suo corpo. Come ammetterà lei stessa quando sarà scoperta la prostituzione è per lei esclusivamente un piacere mentale. Non sono i rapporti sessuali in sé per sé ad eccitarla, quanto la sensazione di potere che prova  nell’usare la sua bellezza come mezzo per ottenere denaro. Quando sua madre viene a conoscenza del suo “passatempo”, accetta di seguire delle sedute di psicoanalisi, ma non è chiaro se continuerà lo stesso a fare del suo corpo una merce di scambio o finalmente vivrà una vita da “adolescente normale”. Ecco, il trailer:

httpv://youtu.be/vqTD1CmqovA

Giovane e Bella, il film sull'adolescenza di François Ozon