Eva Longoria al TaorminaFilmFest per il premio Cariddi

La star di Desperate Housewives, Eva Longoria è volata al Taormina Film Fest peer ricevere il Premio Cariddi per l’impegno umanitario, in qualità di fondatrice della Eva Longoria Foundation, in prima linea nella difesa del diritto all’istruzione per le giovani latine negli Usa.

Spiritosa, bella e battagliera, Eva Longoria ha confessato di dovere molto al personaggio di Gabrielle, senza di lei non sarebbe mai diventata tanto popolare e ora non potrebbe raggiungere tante persone. L’attrice ha ricordato anche la solidarietà femminile sul set e ha bollato come sessisti i pettegolezzi sulla presunta rivalità fra primedonne.

Le donne sono al centro della sua vita pubblica e privata. Come ha raccontato: “Mia madre aveva nove sorelle, io ne ho tre (tutte con la “E”: Elizabeth, Emily, Esmeralda, ndr), gli uomini praticamente non esistono, li abbiamo sterminati… Alle radici di ogni cultura ci sono donne forti, sono il centro della vita, mandano avanti tutto. La mia famiglia mi ha insegnato che le donne possono ‘fare’ e sono grata a mia madre, alle mie zie, alle mie sorelle perché mi hanno resa indipendente, mi hanno insegnato l’importanza dell’istruzione: solo con la cultura e la conoscenza avrei realizzato i miei sogni. Mi piacerebbe essere un modello e un mentore per le ragazze che ci credono. Sono convinta che le donne cambieranno il mondo”.

L’attrice ha ricordato anche la violenza contro le donne non è un problema solo italiano, ma un fenomeno diffuso in tutto il mondo e cita il caso di quelle ragazze nigeriane che sono state rapite perché andavano a scuola.

Eva_Longoria

Cinema10
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica