Echi di Kill Bill nello spot dell’Alfa Romeo Giulietta

La bellissima Uma Thurman nel nuovo spot tv dell’Alfa Romeo Giulietta è sexy come non l’abbiamo mai vista in nessuno dei suoi film. Un corpo da infarto, snellito dal tailleur nero, alla guida di un gioiellino su quattroruote.

E’ quanto di più desiderabile ci sia per un uomo dai 14 ai 99 anni.

Nella pubblicità del bolide del biscione troviamo una protagonista che deve rappresentare l’anima “bella e guerriera” della nuova vettura italiana.

Quale personaggio meglio della Thurman quindi per rappresentare questa idea?

In particolare, l’agenzia Leo Burnett, ideatrice dello spot, è stata bravissima nel saccheggiare l’immagine della Uma Thurman vista in Kill Bill. Una macchina da combattimento efficace, veloce, agile e potente.

Spada alla mano non sbaglia un colpo, sterza i propri fendenti con un foulard rosso ben stretto in pugno.

Nello spot questa congruenza viene realizzata con un bastone corto, di quelli utilizzati nell’arte marziale del ninjutsu, anche questa richiamata in causa per strizzare l’occhiolino all’immaginario giapponese del film di Quentin Tarantino.

Il bastone è illuminato di una luce elettrica fosforescente, perché al momento della sua visualizzazione compare la scritta di segnalazione del sistema elettronico Alfa Dna Q2, che agisce sulla maneggevolezza della vettura tramite diverse combinazioni di motore, freni, sterzo, sospensioni e cambio.

Uma Thurman / Black Mamba scende dalla sua auto mostrandoci il suo bel di dietro sul viale del parcheggio. Lo spot tv dell’Alfa Romeo Giulietta dimostra in che maniera il mondo del cinema possa contribuire alla costruzione di un linguaggio visivo universale, rivendibile per messaggi di comunicazione di massa di grande efficacia. Del resto il cinema, senza cuore, sarebbe solo una macchina.

httpv://www.youtube.com/watch?v=5y-1AYF8Ujg

uma thurman kill bill alfa romeo giulietta