Synecdoche, New York con Philip Seymour Hoffman

È appena uscito in sala il film Synecdoche, New York, scritto e diretto da Charlie Kaufman (sceneggiatore di Se Mi Lasci Ti Cancello), al suo esordio alla regia. Nel film torna in vita Philip Seymour Hoffman, prematuramente scomparso, stroncato a 46 anni da un’overdose di stupefacenti e psicofarmaci.

La pellicola, che è del 2008, è stata presentata al 61esimo Festival di Cannes. La storia vede protagonista Caden Cotard, un regista teatrale che un giorno si rende conto di avere qualcosa di sbagliato in lui ma comprende che si tratta qualcosa di natura sconosciuta. Si riempie, infatti, di pustole di colori assurdi e gli accadono strani incidenti. Cotard nel frattempo viene lasciato dalla moglie, un’affermata pittrice che da tempo non lo ama più. Piano piano si convince di avere varie malattie e di essere vicino alla morte, così si dedica all’allestimento di un dramma teatrale, Morte Di Un Commesso Viaggiatore di Arthur Miller, con attori giovani. Ma in realtà metterà in scena la sua vita con attori che interpretano lui e le persone che lo circondano in una New York ricreata pezzo dopo pezzo, con scenografie da studio cinematografico in un enorme spazio coperto. Il mondo ricreato sostituisce il vero e in questa allucinazione iperreale Cotard invecchia rendendosi conto, solo alla fine, di aver aspettato invano il suo Godot.

Nel cast, accanto a Philip Seymour Hoffman, Catherine Keener nel ruolo della sua prima moglie, Michelle Williams nel ruolo della seconda moglie, Samantha Morton nel ruolo dell’amante. Poi Emily Watson, Hope Davis, Dianne Wiest. Ecco, il trailer:

httpv://youtu.be/-9ikOsLza_Q

 

synecdoche_new_york_