Novità in dvd: Gran Torino di Clint Eastwood


E’ finalmente disponibile il dvd di “Gran Torino”, film di e con Clint Eastwood che conferma ancora – qualora ce ne fosse bisogno – il talento della vecchia star di Hollywood. Inossidabile nel talento, Clint Eastwood stavolta impersona le parti di Walt Kowalski, veterano della guerra di Korea che ha perso la moglie ed ha visto i figli allontanarsi con le rispettive famiglie, per lasciarlo lì nel dimenticatoio. A tenergli compagnia c’è il suo tesoro, una vecchia Ford Gran Torino, un bolide che ha conservato con cura con le sue stesse mani. Altra sua passione è la birra, mentre lo fanno dannare le gang di quartiere, in particolare quelle di etnia cinese e sudafricana, che si scontrano proprio sul territorio dove il repubblicano neocon Walt ha la sua abitazione. La cosa non gli va giù: l’anziano Walt infila un po’ troppo il naso in affari che non gli riguardano, usa il pugno duro e la canna di fucile ben carica. Quando si affeziona ai vicini di casa per merito del ragazzino cinese Thao, conosce anche la sorella di quest’ultimo, che viene però violentata e malmenata per ripicca da parte di una delle gang rivali. Walt decide allora che è giunto il momento di rimettere un po’ di ordine nel quartiere, e lo fa in maniera assai originale.

Incredibile come Clint Eastwood non smetta mai di stupirci. Dopo i due capolavori di “Letters from Iwo Jima” e “Flags of our fathers” realizzati giusto tre anni fa, contribuendo con maestria al gettonato tema della guerra nelle produzioni hollywoodiane, Eastwood riesce nel difficilissimo intento di tenere in vita la mitologia dei personaggi che si sono susseguiti nella sua carriera cinematografica, e lo fa con questo concentrato di furbizia, compassione e cattiveria che è Walt Kowalski. Cosa che non è riuscita, ad esempio, al Sylvester Stallone di “John Rambo” o alle numerose vecchie glorie della commedia italiana. Pregevole come Eastwood ricostruisca il tema della frontiera all’interno di un quartiere residenziale: razze e costumi diversi s’incontrano lì, a due passi dal giardino di casa, senza bisogno di Monument Valley e cavalli da galoppo. Da vedere almeno una volta.

 

granto

Continua: Gran Torino: trailer e trama del capolavoro di Clint Eastwood