Michele Soavi, auguri di buon compleanno!


Oggi, 5 luglio 2013, uno dei registi di film horror più rappresentativi di casa nostra compie 56 anni. Stiamo parlando di Michele Soavi che, oltre la carriera dietro la macchina da presa, si è concesso anche delle esperienze come attore. Un genere, quello horror, che ha segnato il suo percorso lavorativo. Fin da quando faceva ancora solo l’attore infatti, Soavi ha preso parte a film come ‘Paura nella Città dei Morti Viventi’ (pellicola del 1980), o ‘Il Giorno del Cobra’ (sempre del 1980). Queste sue partecipazioni attoriali, non hanno fatto altro che far crescere in lui l’esigenza di mettersi dietro la macchina da presa, per dare vita a quelle immagini che poi lo hanno reso famoso.  Il suo primo film horror si chiama ‘Deliria’ ed è datato 1987. Un debutto che viene battezzato da quello che è stato il suo regista-mentore, cioè Aristide Massaccesi. Poi è venuto ‘La Chiesa’, altro horror che, a differenza del primo, ha potuto contare su un budget più cospicuo. E si vede: il film fu girato a Budapest e come produttore figura niente poco di meno che Dario Argento. Dopo ‘La Chiesa’ è stata la volta de ‘La Setta’ (del 1991), che ha permesso a Michele Soavi di consacrarsi come regista horror italiano apprezzato a livello internazionale, tanto che gli fu proposta la regia del film ‘Dal Tramonto all’Alba’ (che però rifiutò e girò invece Robert Rodriguez). ‘Dellamorte Dellamore’, del 1994, è il film basato sul romanzo di Tiziano Sclavi (il creatore del personaggio di carta Dylan Dog…). La pellicola ebbe un enorme successo soprattutto all’estero, negli Stati Uniti: cast internazionale così come il titolo con il quale fu proposto, ‘Cemetary Man’. Insomma, a 56 anni Michele Soavi è già un mito della cinematografia horror. A lui vanno i nostri auguri di buon compleanno!

il-regista-michele-soavi-90947

 

Continua: Film Horror 2012: i migliori e i peggiori