Luigi Lo Cascio e la sua Città Ideale: inno ecologista


Importante esordio alla regia per uno degli attori italiani più ‘impegnati’ degli ultimi tempi, Luigi Lo Cascio. Il suo film, in uscita nelle sale il prossimo 11 aprile 2013, si chiama ‘La Città Ideale’ e strizza fortemente l’occhio alle tematiche ecologiste. Racconta infatti di un architetto di Palermo, Michele Grassadonia (interpretato dallo stesso Lo Cascio), che decide di trasferirsi in Toscana e, più precisamente nella bella Siena, città che egli considera una sorta di ‘città ideale’. L’architetto è una persona sempre gentile, affabile con il prossimo, che fa del senso civico e della solidarietà sociale il suo fulcro esistenziale. In più, cerca di vivere sempre in armonia con l’ambiente che lo circonda, con la natura. Nella sua piccola e modesta abitazione infatti, Grassadonia sperimenta energie alternative. Un uomo dai grandi valori che però, suo malgrado, a un certo punto si ritroverà precipitato in un vero e proprio incubo di natura giudiziaria, che metterà in luce il fatto che forse, quella che lui considera la ‘città ideale’, è fatta anche e soprattutto da pessimi soggetti pronti a puntare il dito alla prima occasione. L’architetto infatti, da bravo cittadino si trasforma in una sorta di ‘mostro’ per la società. Il tutto accade dopo che, una sera in cui rincasando in auto con la forte pioggia, si ritrova a tamponare apparentemente un’altra auto. Da brava persona qual è, Grassadonia chiama subito la polizia che, di lì a poco, rivelerà il corpo senza vita di un uomo non poco distante dall’accaduto. Ma per una serie di incredibili e sfortunate circostanze, Grassadonia a un certo punto si ritrova ad essere indagato per un reato che non ha commesso… Nel cast de ‘La Città Ideale’ troviamo oltre allo stesso attore e regista Luigi Lo Cascio, anche Catrinel Marlon, Luigi Maria Burruano, Massimo Foschi e Alfonso Santagata.

la città ideale lo cascio

Continua: Paul Bettany sfida la regia con Shelter