La doppia ora, attesa a Venezia per il thriller dell’esordiente Giuseppe Capotondi

Sonia viene da Lubiana, Slovenia, e lavora in Italia come cameriera in un hotel. Per puro caso conosce Guido, ex poliziotto ora impiegato come guardiano in una villa poco fuori città. Tra i due nasce la passione, ma la morte improvvisa di lui nel mentre di una rapina alla villa che doveva custodire, getta Sonia nel baratro. Lo shock è assai forte per la fragile donna immigrata e sola, sulla quale la polizia indaga con non poco pregiudizio. Le cose per la donna cominciano a cambiare, il delirio è dietro l’angolo ma la sua verità identità risale a galla per scoprire tutte le carte di questa storia. Il regista Giuseppe Capotondi viene dal mondo dei videoclip musicali (suo il video “Certe Notti” di Ligabue) per girare questo film dai toni lenti. E’ all’esordio assoluto sul grande schermo: la Factory Films ha creduto in lui ed ora “La doppia ora” verrà presentato il 10 settembre in concorso al 66° Festival del Cinema di Venezia. Per il 9 ottobre è prevista l’uscita nelle sale italiane. Nel cast Kseniya Rappoport e Filippo Timi. Nessun trailer è ancora disponibile per vie ufficiali, ma sul web potete rubacchiare frammenti dei dietro le quinte.

la dopp

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica