Happy Birthday Mr Tarantino, da Pulp Fiction a Django Unchained


IL 27 marzo Quentin Tarantino spegnerà 50 candeline e noi di Cinema 10 non possiamo che intonare un Happy Birthday in stile Marylin Monroe! Per il suo modo di fare cinema è stato spesso definito un genio, ma talvolta anche un copione. “Sono una specie di aspirapolvere – ha detto di sé – Prendo materiale da ogni cinematografia”.

Personalmente adoro la sua capacità di combinare stili diversi per dare vita ad una nuova opera, credo sia un atto creativo a tutti gli effetti, altro che copiare, e chi  lo  pensa, beh, evidentemente è di vedute molto strette. Del resto, dopo 5 mila anni di pensiero umano tutto è già stato detto e fatto, cosa ci resta dunque se non l’originalità della forma?

A proposito di cose già scritte, su Quentin Tarantino ci sono fiumi e fiumi di aneddoti: dal film più spaventoso della sua vita, Bambi… alla sua passione sfrenata per i B movies e gli spaghetti western, dal lavoro ai Video Archives al primo tentativo di regia con My Best Friend’s Birthday. Cosa mi resta da dire ancora? I suoi film, da Pulp Fiction a Django Unchained, sono per me dei veri capolavori, e forse l’unica cosa che mi manca è sapere com’è nella sua vita privata. Riuscite ad immaginare cosa possa significare vivere con un uomo del genere? Io, francamente, no, ma ne sono estremamente curiosa!

Con Quentin Tarantino credo di non avere nulla in comune se non l’amore per il pastiche, Taxi Driver e il gusto per i dialoghi dall’humor devastante. Happy Birthday Mr Tarantino, Happy birthday to you…

 

Happy Birthday Mr Tarantino, da Pulp Fiction a Django Unchained

Continua: Tarantino: addio dopo il decimo film?