Renault Clio RS Phase III

Renault Clio RS Phase III

Abbastanza vistosa, in quanto più bassa ed allargata la Clio RS Phase III si distingue dalle sorelle minori per i parafanghi decisamente larghi e dotati di estrattori di calore (proveniente dai freni anteriori), per gli scudi paraurti ed in particolare per quello posteriore dotato di estrattore d’aria (relativamente utile, ma ormai è un must delle sportive) e di scarico duplex.
come potete vedere dall’immagine gli interni della Clio sono forse quelli meno corsaioli se si escludono i sedili ad alto contenimento.
La qualità sembra molto buona, ma è sicuramente un pò troppo monotono.
Il motore è l’evoluzione decennale di un’unità che ha fatto storia.
si tratta si un 2 litri aspirato da ben 200cv a 7’250 giri e 215Nm di coppia a 5’550giri ottenuti grazie ad un variatore di fase che garantisce una guida fluida fino a regimi prossimi ai 5000giri (diciamo “cittadini”) per poi diventare ruggente nell’erogazione superata questa soglia.
Il bello di questo motore è la mancanza di ritardi nella risposta all’acceleratore e la gestibilità del motore aspirato in tutte le condizioni.
Grazie anche al cambio a sei rapporti la Clio RS spunta un ottimo 6,9 secondi sullo 0100 kmh e ben 215kmh orari limitati a 7’000giri in sesta marcia.
Le sospensioni sono Renault Sport con valvole specifiche e tamponi di finecorsa in poliuretano per facilitare il controllo del mezzo anche in condizioni di strada molto dissestata.
Attualmente in listino ci sono tre possibilità di scelta per la Clio: la Clio RS base, la Clio RS Sport Luxe, che ha migliori finiture e la Clio R27 F1 Team che si ispira al mondo delle corse, ed è dotata di telaio da competizione, sedili Recaro da competizione, sospensioni più rigide con ribassamento di 7mm, freni sempre della Brembo ma leggermente maggiorati, e di una particolare grafica che richiama il mondo della F1, sicuramente molto più vistosa delle altre.
La più grande critica mossa a questa vettura è il peso eccessivo di ben 1’240kg che unito alla coppia del motore aspirato (quindi disponibile in toto solo a regime elevato) non permette di esprimersi come con le precedenti versioni. Per ovviare a questo è stata da pochissimo introdotta una versione ancora più specialistica, la World Series, le cui dotazioni sono state ridotte per risparmiare peso: infatti sono scomparsi il climatizzatore, il sistema Key-access e i finestrini elettrici. Il telaio è sempre il “Cup” della versione R27, mentre tutte le altre dotazioni de lla versione F1 sono a richiesta in un pacchetto a parte.
I prezzi partono dai 21’900 euro della Clio RS World Series (a dotazione ridottissima) per andare ai 22’900 della RS base, ai 24’370 della R27 F1 team, ed infine 24’870 della Sport Luxe.

Auto
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica