Problemi airbag Ferrari anche in Cina

 Problemi airbag Ferrari anche in Cina
Dopo che lo scorso mese di luglio la Ferrari era stata costretta a richiamare 800 modelli venduti negli Stati Uniti, la stessa problematica è stata riscontrata ora in Cina. Il motivo è sempre lo stesso: gli airbag difettosi.

La Ferrari, il più celebre marchio del gruppo Fca nel mondo, nelle scorse ore ha provveduto a richiamare  67 vetture dal mercato asiatico a seguito di problemi con l’airbag.

Si tratta di una operazione di richiamo che coinvolge i seguenti modelli: la 458 Italia, la 458 Spider, la 458 Speciale, la Speciale 458 A, la California T, la F12 Berlinetta e la FF.

Si tratta di esemplari che sono stati prodotti nel periodo compreso tra il mese di febbraio 2015 e quello di maggio 2015.

Tutte le vetture interessate da questa operazione di richiamo saranno invitate presso le concessionarie autorizzate, dove i tecnici della casa del Cavallino procederanno a sostituire gli airbag in modo completamente gratuito.

Da segnalare che di recente la Ferrari, rea di non aver comunicato alla Nhtsa, l’organismo che vigila sulla sicurezza stradale negli Usa, il coinvolgimento di tre sue auto in incidenti mortali, ha dovuto pagare una multa da 3,5 milioni di euro.

ATuttoNet
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica