Peugeot 207 GTi

Possiamo dire subito che a livello stetico e’ molto meno identificabile rispetto alle sue concerrenti in quanto differisce dalle versioni “normali” da pochi elementi stilistici ovvero dagli specchietti, dal doppio scarico, dai cerchi da 17, dai passaruota allargati, spoilerino sopralunotto e dalla griglia metallica, anzi simil metallica del frontale (scelta un po’ povera).
Passando agli interni, si nota una maggiore connotazione sportiva rispetto all’esterno. La prima cosa che balza agli occhio sono i bellissimi sedili contenitivi, molto eleganti nonstante l’immagine sportiva
Ma in generale le rifiniture in alluminio, come ad esempio la pedaliera, mostrano le intenzioni di questa Peugeottina.
Cromati sono anche i bordi della strumentazione, molto simile a quella delle motociclette piu’ racing.
Quello che la caratterizza maggiormente e’ l’ottimo motore, frutto della collaborazione tra il gruppo PSA e BMW (lo stesso che troviamo sulla Mini CooperS): e’ un 1600cc di cilindrata con un elevatissimo rapporto di compressione per un motore Turbo (10,5:1).
Per ottenere questa potenza senza accusare il cosi’; detto Turbo-Lag, ovvero il ritardo della risposta del turbo, e’ stato usato un turbocomepressore Twin Scroll che riunisce nel collettore di scarico e nel turbocompressore le due coppie di condotti del gas di scarico dei cilindri 1 – 4 e 2 – 3. Le due colonne di gas pulsanti sfociano poi in condotti fortemente incurvati (« scroll ») e i flussi si combinano in modo ottimale direttamente a livello della turbina, per assicurarle la massima spinta. Questa configurazione, che separa i gas di scarico fino all’ingresso della turbina, permette di sfruttarne al meglio la dinamica.
Cio’ provoca una notevole prontezza di risposta del motore che inizia a “spingere” gia’ a 1 000 g/mn, per raggiungere la coppia massima di 240Nm a 1600 g/mn. Il tempo di risposta, spesso criticato sui turbobenzina, e’ cosi’; drasticamente ridotto. Il flusso dei gas di scarico porta il regime di rotazione della turbina fino a 220’000 g/min. La turbina muove il compressore che comprime l’aria fresca ed una valvola di scarico (Wastegate) agisce quando la pressione massima di compressione supera il valore di 0,8 bar. Tuttavia, allo scattare dell’overboost, l’apertura della Wastegate e’ ritardata per raggiungere una pressione momentanea di 1 bar e aumentare cosi’; la coppia massima a 260 Nm. Questi valori di coppia e potenza, nonstante il peso non proprio contenuto di 1300 e oltre kg, permettono alla 207 di scattare da ferma fino ai 100kmh in appena 7,1secondi e di arrivare a ben 220kmh di velocita’ massima in 5 marcia (perche’ non e’ stato adottato un bel sei marce?)
Questa efficientissima unita’ motrice e’ stata abbinata a ammortizzatori e molle identici a quelli del resto della gamma, seppur ritarati in vista delle accresciute prestazioni, e a freni maggiorati, garantendo complessivamente un’ottima stabilita’ e sicurezza.
Il prezzo base della leoncina parte da 23’000 euro per arrivare 26’120 euro della versione accessoriata.

Auto
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica