Golf GT Sport Volkswagen

Al suo arrivo, è stata molto criticata per la sua forma “ad uovo”, sicuramente ulteriormente accentuata dai fascioni non in tinta, che sinceramente ritengo una finitura molto povera per una auto del calibro della Golf.
Ora dopo un piccolo restyling è tornata ad essere una degna Volkswagen anche se comunque non ha di certo ottenuto i risultati sperati, proprio a causa anche della sua linea non al passo coi tempi, motivo per il quale è in via di trovare una sua sotituta molto presto.
Quando si aprono le portiere si nota subito la cura maniacale con la quale sono stati realizzati i componenti dell’abitacolo, molto semplici e seriosi, ma ben costruiti e soprattutto molto solidi. Unico neo, ma direi “grosso” è il centramento del volante rispetto alla seduta: l’utilizzo dello stesso pianale delle precedenti due versioni, date però le maggiori dimensioni dell’auto, (ecco il perche di quella leggera forma ad “uovo”) ha prodotto un disassamento verso l’interno destra del volante. Non stupitevi quindi se in centro del volante non coincide con il centro del sedile del guidatore. Personalmente la ritengo una grossa pecca.
L’abitabilità è buona all’anteriore e anche dietro, ma se vogliamo essere puntigliosi chi stà davanti avrà, solo, la percezione di essere un pò costretto.
Parliamo ora del motore: è un 2000cc turbo con filtro antiparticolato che genera 140cv e 320Nm a partire da 1750giri con cambio a 6 rapporti (volendo anche automatico DSG) che spinge la vettura a 203kmh di velocità massima, passando i 100kmh da fermo in 9,1 secondi, non proprio eccellente come risultato, ma idubbiamente il filtro antiparticolato tende ad inpigrire il motore e a peggiorare i consumi rispetto alla versione che ne è sprovveduta: 4,7 litri per 100km nell’extraurbano, 7,3litri nell’urbano e 5,7litri nel ciclo misto. Il telaio, votato alla sportività è molto rigido e quindi ha permesso una taratura delle sospensioni che è certamente un compromesso tra il duro ed il confortevole, mantenendo una tenuta di strada e una capacità di frenata invidiabili. Ottimo il comparto freni e il pacchetto di dispositivi elettronici che letteralmente vi impediscono di perdere il controllo del veicolo in condizioni di guida normali e sportiveggianti.
Dotazioni

Le dotazioni sono riprese dal sito della Volkswagen:
– ABS+ESP
– Airbag
– Servoassistenza intelligente
– Cerchi in lega “Zandvoort” da 17”
– Vetri oscurati le conferiscono un aspetto particolarmente grintoso
– Barre paraurti e le maniglie delle porte in tinta con la carrozzeria
– Sedili sportivi anteriori
– Interni in pelle “Vienna”
– Volante in pelle (3 razze)
– Pomello della leva del cambio e impugnatura del freno a mano in pelle.
– Display multifunzione (MFA) (temperatura esterna il consumo di carburante medio e attuale o la velocità media)
– Bracciolo portabevande per divanetto posteriore

Il prezzo della vettura parte da 24’650,00 euro chiavi in mano

Auto
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica