Ferrari: progetto F142, la sorella della F430 potrebbe essere la F470

Antonella Palumbo
  • Autore - Laurea in Scienze Politiche

Ferrari

Ferrari: progetto F142, la sorella della F430 potrebbe essere la F470

Per ora ciò che abbiamo di certo è solo la sigla del progetto: F142.

Così, a Maranello, hanno chiamato il progetto della vettura che andrà a sostituire l’attuale F430.

Il nome che dovrebbe essere affiancato al progetto F142 dovrebbe essere F470, ma altro di sicuro non sappiamo.

Proprio il nome è l’oggetto della contesa tra esperti ed appassionati: tradizione vuole che la sugla numerica faccia riferimento alla cilindrata del mezzo, e ciò dovrebbe portare a concludere che assieme alla nuova vettura sarà presentato un nuovo V8 da 4,7 la cui base di partenza sarebbe con moltissima probabilità il 4,7 di che equipaggia Alfa Romeo 8C e le versioni S della Maserati. Tuttavia dalle pochissime e dubitabili notizie in circolazione, sembra che il progetto F142 abbia come linea guida il concetto di “alleggerimento” (voci parlano di soli1100kg) anche se considerando che la 430 Scuderia pesa 1250kg, ed è una versione praticamente pronto-pista, lo sforzo per scendere ancora più sotto sarà certamente notevole.

Questa attenzione ai pesi è certamente dettata dalla necessità di aumentare il rapporto pesopotenza, ma anche e soprattutto per limitare le emissioni inquinanti e magari abbassare i consumi. Lo schema sarà sempre a motore (rigorosamente V8) centrale, aspirato ad alto regime di rotazione. Smentite da Montezemolo in persona, le voci di quanti parlavano dell’arrivo di un V10. L’unica certezza è la presenza dell’iniezione diretta del carburante, che esordisce con la nuova California, dato che è una delle soluzioni per ottenere subito una curva di coppia e potenza più sostanziosa senza modificare altro nel motore.

Sicuramente presenti all’appello la nuova trasmissione F1 a doppia frizione capace di cambiate più veloci della luce, dispositivi con recupero dell’energia in frenata, sospensioni regolabili di altissimo livello e, probabilmente, il famigerato sistema Kers

Per quanto riguarda invece il design della vettura è ipotizzabile che non si tratterà di un’ulteriore evoluzione delle linee di 360 e 430, ma è facile pensare che riprenderanno quelle della concept “Mille Chili”: sarà più compatta dell’attuale F430 per favorire ulteriormente l’agilità.