Benzina alle “stalle”


Benzina alle “stalle”

Cala il prezzo del greggio e così dopo grandi proteste dei consumatori, anche il prezzo dei carburanti derivati del petrolio scende a livelli mai più visti da anni. Così, da benzina alle stelle si è arivati a dire, benzina alle stalle!

Di certo non si può dire che il taglio dei prezzi sia proporzionati al calo del prezzo del greggio che costa esattamente 100 dollari al barile in meno rispetto a pochi mesi or sono, mentre Verde e Gasolio sono scesi solo di pochi centesimi, mentre sarebbero dovuti scendere sotto l’eurolitro.

Eppure alcune compagnie low cost si aggirano intorno a queste cifre: Collestrada carburanti vende il gasolio a 1,00eurolitro, mentre la verde è ancora troppo alta con i suoi 1,20 eurolitro.

Può invece capitare che alcune benzine, come l’Agip Blue-Super costino come la normale verde o addirittura di meno (1,11eurolitro). Ma la domanda è una, come mai quando il petrolio aumentava di prezzo salivano anche metano e gpl, ed ora che il graggio è calato vertiginosamente questi altri due carburanti sono ai loro massimi storici?

Continua: Benzina in calo, prezzi ai livelli del 2011





Lascia una risposta