Vampiri: pipistrelli e non solo


I pipistrelli sono vampiri? Informazioni e storia.

pipistrello

I pipistrelli si nutrono di sangue?

Quasi tutti i pipistrelli (Chirotteri) sono insettivori o nettivori, non si nutrono dunque di sangue.

I pipistrelli che si nutrono di piccole quantità di sangue sono solo tre specie, ossia appartenenti alla famiglia dei desmodontidi: il Difillo senza coda, il vampiro di Azara ed il vampiro amazzonicodiaemus youngi“.

A proposito dei vampiri amazzonici, recentemente, in Amazzonia, precisamente nella tribù indigena Aguajun, ben 500 persone sono state morse e si sono riscontrate delle vittime, tra cui 4 bambini perché alcuni si sono rifiutati di vaccinarsi nonostante il tremendo attacco di interi stormi di pipistrelli killer che diffondono la rabbia attraverso i loro piccoli morsi.

I Vampiri esistono veramente?

Dunque i vampiri, in un certo qual senso, esistono davvero.

Questo tipo di pipistrelli ha ispirato la leggenda dei vampiri così come vengono interpretati nell’arte, nella letteratura, nell’interpretazione cinematografica (si pensi alla saga Twilight e al famosissimo Dracula).

vamapiri-gotivo

Origini dei Vampiri

Questa figura leggendaria però si ritrova in quasi tutte le culture e credenze e tradizioni, ed in quasi tutte le civiltà di ogni epoca; si delineano tra l’altro numerosi tipi e specie di vampiri, partendo dall’Adachigahara, spirito cannibale delle leggende giapponesi, ad arrivar all’Incubus, di tradizione slava, forse la più famosa forma di vampiro, in forma maschile, solito far visita alle donne dormienti in piena notte e abusare del loro corpo privandole della vita, della forza e del desiderio sessuale.

Vampiro arabo è invece l’Algul ovvero “sanguisuga” che vive nei cimiteri e si nutre di sangue di bambini così come la Sùrbile, vampiro con sembianze femminili tipico della tradizione folkloristica della Sardegna, forse per giustificare un’alta mortalità infantile avvenuta in tempi assai remoti.

vampiri-donna

Mentre il Dampyr è figlio di un vampiro e di una zingara, dunque donna umana, che combatte a sua volta i vampiri perché è in grado di vederli e riconoscerli.

Tanti sono i tipi di vampiri che sono stati “riconosciuti” e menzionati nel corso della storia e delle leggende.

Un ulteriore menzione la merita il Chupacabra presente negli Usa, nel Puerto Rico ma soprattutto nel Messico con le sembianze di un cane che si nutre di sangue animale e costituisce un danno per gli allevatori di quelle zone.

Si dice che i vampiri non si riflettono negli specchi ed uno dei tanti modi per uccidere un vampiro sono l’acqua santa, la croce cristiana e la luce del sole.

vampiri-dracula

Molti sono spinti dalla curiosità verso il sovrannaturale o dal fanatismo religioso al punto da divenire cacciatori di vampiri: questa è una realtà concreta anche nella società odierna nonostante non vi siano prove scientifiche sull’esistenza vampiresca, però a tal proposito le opinioni sono varie e discordanti, c’è chi ci crede e chi no.

Il testo più antico che testimonia l’esistenza di tali predatori notturni succhiatori di sangue è una tavoletta babilonese.

Immagini di Vampiri

Continua: Tutto sui vampiri





Lascia una risposta